IL CENTRO

Il Centro Italiano per la Pace in Medio Oriente – CIPMO –  è stato fondato nel 1989, promosso dal Comune di Milano, dalla Regione Lombardia e dalla Provincia di Milano, con lo scopo  di creare canali di dialogo tra israeliani, palestinesi e arabi, fornire informazioni ed elaborazioni per un approccio equilibrato e costruttivo volto alla soluzione di quel conflitto.  CIPMO ha seguito i cambiamenti radicali nell’Area Mediterranea ed il suo intervento si è esteso, sempre di più,  all’Area del Grande Medio Oriente, fino a comprendere il continente africano, nell’ottica del nuovo asse Europa-Mediterraneo-Africa, cui guarda la politica del nostro paese.  Oltre a Convegni internazionali e Conferenze pubbliche , negli ultimi anni, CIPMO si è impegnato nella realizzazione di progetti di dialogo interculturale  e di inclusione sociale delle comunità diasporiche provenienti da quell’Area.
Il Presidente Emerito della Repubblica Giorgio Napolitano è tra i suoi soci fondatori.
Nel 1998 CIPMO è stato riconosciuto Ente Internazionalistico  dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale per le importanti attività svolte che hanno rafforzato il ruolo dell’Italia nell’Area mediorientale, assumendo una notevole rilevanza a favore del Processo di pace.

CIPMO è stato insignito nel 2000 del Premio per la Pace della Regione Lombardia e nel 2005 ha ricevuto l’Attestato di Benemerenza Civica da parte del Comune di Milano.

Nel  2016 il Presidente Janiki Cingoli ha ricevuto l’attestazione dell’Ambrogino d’Oro dal Comune di Milano.

Dal dicembre 2003  CIPMO è promotore e coordinatore del Comitato Italiano di Appoggio all’Accordo di Ginevra, il modello di accordo di pace promosso dagli ex ministri Yossi Beilin (Israele) e Yasser Abed Rabbo (Palestina).

È membro della rete RIDE-APS ed è Capofila della Rete italiana della Fondazione Anna Lindh (ALF).

La Mappa di Madaba fa parte di un mosaico pavimentale nella primitiva chiesa bizantina di San Giorgio a Madaba, in Giordania. La Mappa di Madaba è una mappa del Medio Oriente. In parte contiene la più antica rappresentazione cartografica originale sopravvissuta della Terra Santa e in particolare di Gerusalemme.